Spaghetti Turanici Bio Mancini

16,00

Una bontà che non può essere descritta ma che bisogna assolutamente provare.

Disponibile (ordinabile)

COD: 11030205653 Categorie: , , Produttore:

Descrizione

Lo spaghetto turanico di Pasta Mancini ha il colore della terra e lo spiccato odore di grano in cottura, indicata dai 10 ai 12 minuti. Al palato si denota una decisa personalità dal gusto di cereale, valorizzata da una masticabilità morbida e carnosa. La confezione scelta è una dedica al passato, quando la pasta veniva venduta sfusa e conservata dalle botteghe direttamente nei cassetti in legno.

L’Azienda Agricola Mancini si è dedicata nel corso dell’ultimo anno a mettere a punto metodologie e strumenti di pastificazione per interpretare al meglio la ricchezza di questi grani. È stata definita una ricetta di essicazione specifica ed è stata costruita una nuova trafila in bronzo che permettesse di esprimere il potenziale del semolato macinato a pietra di Prometeo (vedi Curiosità).

Formato: 2000 g.

 

Curiosità

I Turanici sono una sottospecie appartenente allo stesso gruppo del grano duro. La classificazione esatta è Triticum turgidum subspecie turanicum, comunemente T. turanicum: questo è il nome scientifico riconosciuto in tutto il mondo. La specie è originaria della regione del Khorasan (Nord-Est dell’Iran) e le sue popolazioni sono presenti nel Bacino del Mediterraneo e anche in Italia, ma sono state dimenticate in tempi moderni. Sono caratterizzati da spiga grande, spesso con lunghe ariste nere, chicco grosso e allungato, pianta robusta di taglia elevata, ottima capacità di accestimento. Per queste ultime caratteristiche le varietà di grano turanico sono particolarmente indicate per le coltivazioni biologiche.

Dal 2006 Prometeo di Urbino, in collaborazione con Oriana Porfiri, agronomo esperto di cereali, ha valutato diverse linee di grano turanico, in particolare la n. 17 e la n. 38, strutturando una vera e propria filiera produttiva, dal seme fino alla prima trasformazione. Dagli studi condotti a livello qualitativo è emerso un aspetto molto interessante circa le peculiarità del glutine, che risulta poco tenace, “soft”, quindi facilmente digeribile, anche da parte di soggetti con disturbi alimentari.

Consigli

Mettete in una pentola 4 litri di acqua circa per kg, non appena arriverà ad ebollizione, salate e gettate gli spaghetti. Aspettate circa 11 minuti mescolando di tanto in tanto, poi scolatela al dente, conditela e servitela.

Info Produttore

È come se la lavorazione artigianale fosse una grossa lente d’ingrandimento puntata sulla materia prima: ne enfatizza le caratteristiche, ne svela i segreti, ne racconta la storia. Per questo, ottenere un piatto di pasta sano, nutriente e gustoso significa ponderare con attenzione tutte le scelte, a partire dalla selezione delle varietà di grano duro. I valori qualitativi devono accordarsi come ad eseguire una musica: il peso ettolitrico, la quantità delle proteine, l’indice di glutine, l’indice di giallo. Solo in questo modo la sinfonia finale potrà dirsi riuscita. A criteri di equilibrio e proporzione si conformano tutte le tappe operative e, proprio come accade con le parole, anche i campi che circondano il pastificio, dopo la coltura del grano che li ha affaticati assorbendone la ricchezza, vengono ciclicamente seminati a pisello e a favino, specie miglioratrici che restituiscono al terreno la fertilità originaria. I campi dell’azienda Mancini somigliano dunque a una elegante trapunta multicolore, secondo una tradizione agronomica tipica delle Marche, che valorizza l’estetica del paesaggio, tutelando la produttività della terra. D’estate la doratura del grano maturo si affianca al marrone dei campi appena trebbiati; mentre il giallo dei girasoli, coltura da rinnovo, risalta accanto al verde poderoso delle leguminose e dell’erba medica. Un filo rosso unisce tutte le fasi del lavoro, al pastificio Mancini. È l’idea dell’avvolgere, del proteggere.