Olio Bio EVO Case di Latomie Sabina

5,2018,00

Ideale su pesce crudo , minestre legumi, carni rosse e tutti i piatti a base di verdure.

Cancella selezione
COD: N/A Categorie: , Produttore:

Descrizione

L’ Olio Bio EVO Case di Latomie Sabina è frutto di una coltivazione Monocultivar Nocellara del Belice, con zona di produzione Castelvetrano/Selinunte.

Raccolta ad ottobre con brucatura a mano, sistema di estrazione a ciclo continuo a freddo entro 8 ore dalla raccolta con separazione per centrifuga; decantazione naturale e travasi. Tipo di impianto Sesto 7,5 x 7,5.

Olio ad elevatissima densita’ e velatura, colore verde intenso con riflessi giallo oro; aroma speziato ed erbaceo , netto e persistente.

Sapore fruttato medio, rotondo e pieno. Grande equilibrio con retrogusto di pomodoro e mandorla dolce.

Informazioni tecniche

Formato

, , ,

Curiosità

Oliva Nocellara del Belice è un prodotto ortofrutticolo italiano con due denominazioni di origine protetta (DOP).

Si tratta di un’oliva particolarmente grossa e gustosa, che si produce in provincia di Trapani, prevalentemente nel triangolo compreso tra Castelvetrano, Partanna e Campobello di Mazara. Essendo un’oliva a duplice attitudine si produce anche un’ottima oliva da mensa. Raccolta da fine Settembre, produce un olio dal profumo interessante e dal gusto particolarmente inteso e corposo, fruttato e con sentori di pomodoro, il Valle del Belice DOP (almeno 70%) e ilValli Trapanesi DOP. È consigliato per arrosti e contorni di verdure, sia crude che cotte.

È l’unico prodotto in Europa ad avere due DOP per la stessa varietà: “Valle del Belìce” per l’olio (GUCE L. 273 del 21.08.04) e “Nocellara del Belìce” per l’oliva da mensa (GUCE L. 15 del 21.01.98).

Info Produttore

Lungo le pendici che dolcemente degradano verso il mare cristallino dell’antichissima colonia greca di Selinunte, da secoli coltivate ad uliveto, sorge l’azienda agricola biologica “Case di Latomie”.

La famiglia Centonze, proprietaria della tenuta dal 1953, ha riservato da sempre alla coltivazione dell’ulivo un posto di assoluta importanza, puntando da subito sull’agricoltura biologica.

L’azienda è incastonata all’interno di un’area di grande interesse storico e paesaggistico e si estende su di una superficie di circa 35 ettari interamente recintati. E’ coltivata esclusivamente ad agrumeto ed uliveto con metodo biologico.

Un suggestivo scenario di ulivi secolari e lussureggianti agrumeti si adagia tra le millenarie “Latomie” (cave dove i selinuntini prelevarono i grandi blocchi di tufo calcareo per la costruzione della loro città; visibili ancor oggi tracce di 2600 anni fà) e le antiche “Conigliere” (antichi muri di recinzione in pietra a secco) in un dedalo di tipiche stradelle di campagna dove potere passeggiare a lungo.